I cinghiali selvatici degli sette oceani


„Speed ​​2“?No, MSC Armonia mentre effettua un brusco attracco😉


Benvenuti nel regno della disorganizzazione!

Come sapete, il lavoro dei miei sogni è gestire le escursioni in bicicletta su una nave da crociera. Ora non c’è solo TUI, ma anche altre compagnie di crociera. Ad esempio l’italiana MSC, il cui nome completo è Mediterranean Shipping Company, che ha piu navi e anche molto più belle di TUI. Stavano cercando un Responsabile Escursioni in bicicletta, vedi https://www.careers.msccruises.com/#/vacancies/onboard-jobs/search?paramS=__3__13__1 !

Quindi ho fatto domanda immediatamente. La procedura era interamente online e sarebbe stata la candidatura più estenuante della mia vita. C’erano parecchie offerte😉 Il portale per la candidatura sembrava altamente professionale:

Ho dovuto caricare tutta la documentazione dei miei titoli di studio. La cosa più importante, ovviamente, erano i miei attestati. Ho dovuto quindi rispondere a cento domande. Un’intera batteria di test online: tedesco, inglese, comprensione di testo, combinazione di numeri, pensiero logico, capacità di reazione, multitasking, valori ed idee ecc. Una volta terminato, dovevo rispondere a tre domande, in altrettante lingue, con 90 secondi a disposizione per ciascuna, in un video che veniva registrato. A seguire, una video-intervista di 45 minuti in diretta Skype con un Responsabile Risorse Umane della MSC di Sorrento, che si chiamava Mario. Il tutto prevalentemente in inglese con test di lingua in spagnolo, italiano e francese. Che dire: sono stato selezionato!

Qualche settimana dopo, Mario aveva creato per me un piano operativo: imbarco il 2 dicembre a Palermo a bordo della MSC Splendida diretta verso gli Emirati Arabi Uniti. Lì avrei dovuto fare una formazione iniziale, prima di navigare verso i Caraibi a metà gennaio sulla nuovissima MSC Seaside. Lo stipendio sarebbe stato leggermente superiore a quello di TUI, ma avrei dovuto pagare 250 € per l’uniforme e avrei alloggiato in una cabina doppia. Ho ricevuto via email: contratto di lavoro, biglietto aereo, guida di benvenuto a bordo e tutto il resto. Incluso un modulo con il quale dovevo confermare la ricezione delle istruzioni per la procedura di reclamo (uno specifico indirizzo di posta elettronica: crewcomplain@mscsorrento.com). Hmm. Avevano così tante lamentele che avevano bisogno di un dipartimento speciale per gestirle?


Meglio una fine orribile…

Perché sto gestendo un Blog da una famosa isola turistica nel Mediterraneo, invece di navigare nei sette mari? Il giorno prima della mia partenza, quando volevo solo iniziare a preparare i bagagli, ho ricevuto la seguente e-mail:

Ovviamente ho immediatamente presentato reclamo all’indirizzo sopra riportato (oltre a lasciare recensioni negative su alcuni portali web). La risposta è stata un messaggio di errore: avevano bloccato il mio indirizzo e-mail 😮 A cosa serve un ufficio reclami che non è disponibile quando ne hai bisogno? Solo l’invio di una raccomandata all’amministratore delegato Gianluigi Aponte a Ginevra ha fornito una risposta. Certo, a lui non importa molto di subordinati come me, ma ha detto al suo Direttore del Personale di Flotta, Marco Maresca a Sorrento, di rispondermi:

„La informo che la nostra azienda, a completamento del Suo profilo e dei Suoi dati, ha raccolto maggiori informazioni sulle Sue esperienze pregresse come Bike Leader e ha riscontrato che i requisiti per il posto richiesto non vengono soddisfatti. Pertanto Le confermo nuovamente la decisione in precedenza comunicata, di non procedere con la Sua assunzione.“

Questo non diceva molto di più del messaggio di Mario. Quindi ho chiesto di avere accesso ai miei dati e ho persino trovato una legge italiana che convalidava la legittimità della mia richiesta. Marco Maresca non ne è rimasto colpito, ha rifiutato e ha sostenuto di essere in possesso solo di dati forniti o caricati sul sito unicamente da me. Il che non era particolarmente credibile:

  • Ogni anno MSC assume migliaia di nuovi membri dell’equipaggio e ha sviluppato il sofisticato portale applicativo sopra descritto che controlla accuratamente tutti i candidati. Perché questo dovrebbe portare a decisioni sbagliate?
  • Perché una azienda affermata con procedure ben definite dovrebbe ricontrollare le qualifiche del candidato, per un posto relativamente poco importante, dopo aver deciso di assumerlo, pianificato il suo incarico, inviato il contratto di lavoro firmato e prenotato il suo biglietto aereo?
  • Perché, in una seconda analisi degli stessi dati, dovrebbe giungere alla conclusione esattamente opposta?
  • Se la compagnia non ha nulla da nascondere, perché rifiuta ostinatamente di fornire i miei dati? Soprattutto se ha l’obbligo di farlo per legge?


… che un orrore senza fine

Se una compagnia di crociere blocca qualsiasi informazione, viene da pensare che abbia qualcosa da nascondere. Questo fatto ha davvero suscitato la mia curiosità. Se fossi salito a bordo come previsto, non avrei mai pensato di cercare su Google. A parte il problema del poco tempo disponibile a bordo e della connessione internet instabile, quello che ho scoperto ha oltrepassato i miei peggiori timori. C’erano abissi più profondi della Fossa delle Marianne 😮

  • Sulla MSC Musica nel porto di Rio de Janeiro, a causa di un incendio nella sala macchine, sia gli impianti di aria condizionata che l’approvvigionamento idrico si sono guastati. Il che non ha impedito al capitano di voler salpare comunque con 3.100 ospiti. Solo quando 50 passeggeri coraggiosi hanno deciso in maniera indipendente di occupare la passerella, il viaggio è stato cancellato e la nave riparata.
  • A seguito di un guasto meccanico, per diversi giorni sulla MSC Opera ci sono stati dei disservizi durante la navigazione. Gli ospiti hanno riportato interruzioni di corrente, acqua e cibo freddi e scarichi dei water non funzionanti. La nave ha dovuto essere rimorchiata e riparata. Dopo di che, è stata confiscata dalla Guardia costiera britannica perché considerata ancora „estremamente pericolosa“. MSC ha parlato di „voci“…
  • Al largo delle Bahamas, a causa dei suoi 7,80 m di pescaggio, la MSC Poesia ha danneggiato una barriera corallina che poteva essere attraversata solo da navi con profondità fino a 4,50 m.
  • La MSC Magnifica ha urtato contro il molo del Pireo. La compagnia ha minimizzato il danno e ha mantenuto il programma invariato. Tuttavia, un membro dell’equipaggio (che per questo motivo è stato licenziato) ha pubblicato delle foto su Facebook che mostrano un grosso buco nello scafo ed estese riparazioni che hanno ritardato il proseguimento del viaggio.
  • Sempre a Venezia, un membro della sicurezza di MSC Magnifica ha trovato una pistola carica nel metal detector. Nel maneggiarla è partito un colpo. Nessuno è rimasto ferito, ma un ospite è svenuto ed è scoppiato il panico.
  • Sulla MSC Musica, una dipendente brasiliana MSC di 28 anni è stata strangolata dal suo ragazzo polacco che lavorava al bar.
  • Un ospite sudafricano della MSC Sinfonia ha avuto un attacco di cuore e presso l’infermeria della nave gli è stata fatta solamente un’iniezione. É stato lasciato al porto su una barella con un biglietto (presumibilmente sull’alluce) ed è rimasto in coma per sei settimane. Da allora è incapace di lavorare. MSC ha ritenuto che, non essendo i medici dei suoi dipendenti, la compagnia non ne fosse responsabile. Nel frattempo un tribunale ha dichiarato questa causa come chiusa.
  • Otto membri dell’equipaggio della MSC Orchestra hanno tentato di contrabbandare 35 kg di cocaina dal Brasile a Dover. Sono stati condannati con pene che vanno da 12 a 20 anni di carcere.
  • Sulla MSC Magnifica, due membri dell’equipaggio hanno portato illegalmente 10 kg di droga dal Brasile a La Coruña, in Spagna, e sono stati condannati a sette anni.
  • Lo scandalo riguardante l’infame scarico illegale di spazzatura ha echeggiato in tutto il mondo. Sulla MSC Magnifica e sulla MSC Poesia (e verosimilmente su altre navi), una volta alla settimana di notte e nella nebbia, sacchi della spazzatura, bancali distrutti e chissà cos’altro, venivano gettati fuori bordo. In un caso al largo della costa brasiliana, la multa è stata l’equivalente di oltre 500.000 €. Quando paghi così tanto, potresti facilmente essere tentato di definirti „guardiano dei mari“ nelle tue PR…
  • La stazione televisiva tedesca WDR ha mostrato delle registrazioni confidenziali sulle condizioni di lavoro della MSC Lirica. Una cameriera ha dovuto investire 1.400 € prima di ottenere il suo primo stipendio. Quando ha dovuto recedere in anticipo dal contratto, a causa di una tendinite, è stata privata del suo bonus. Dei 49 € che gli ospiti pagano nella spa, i massaggiatori ne guadagnano solo 2.
  • Un’ospite della MSC Preziosa è finita in mare nei Caraibi. La donna olandese di 69 anni è scomparsa tra St. Maarten e la Martinica. É probabilmente precipitata per 30 metri. Un elicottero, un jet della Marina e altre navi vicine non furono in grado di trovarla.
  • A sud-est delle Isole Vergini americane, all’una di notte un membro filippino dell’equipaggio è caduto in acqua dal ponte 7 della MSC Seaside. Ci sono volute tre ore prima che la Guardia Costiera americana venisse informata. Questo non solo ha ridotto notevolmente le possibilità di salvataggio nella zona, che si era nel frattempo estesa a 4.000 km2, ma ha anche fatto aumentare i costi sostenuti per due elicotteri di soccorso, un aereo, un battello di emergenza veloce, una lancia della guardia costiera, un’altra nave da crociera e una petroliera. Il tutto a spese dei contribuenti americani.
  • La nuova MSC Seaview sarà la prima di una nuova generazione di navi MSC con un’architettura rivoluzionaria e una tecnologia all’avanguardia. Almeno questo è quello di cui si sono vantati al l’inaugurazione a Miami. Questo dovrebbe attirare i clienti americani. Due di loro, che si sono imbarcati per la luna di miele, sono rimasti scioccati: c’era una Blackface appesa al muro, una inopportuna caricatura razzista. La lamentela della coppia non ha avuto (sorpresa!) alcun successo, quindi hanno espresso la loro rabbia su Twitter.
  • MSC Opera è salpata da Grand Cayman anche se una barista di Cuba era ancora a terra. La compagnia ha annunciato la sua scomparsa solo quattro giorni dopo. È stata ritrovata sana e salva, ma è stata condannata a tre mesi di prigione per essere rimasta illegalmente nel territorio. Durante le udienze in tribunale, la donna ha riferito che il suo superiore sulla nave era stato prepotente, l’aveva sfruttata e lei ha avuto un crollo.
  • Su una nave MSC, il cui nome è sconosciuto, un musicista di 60 anni che lavorava a bordo è stato arrestato per possesso di riprovevole materiale pedo-pornografico, ed era già stato precedentemente condannato.
  • Sulla MSC Orchestra, un assistente di bordo di 45 anni ha fatto ancora peggio e ha abusato di un bambino di dieci anni. Invece di consegnare il molestatore alla polizia nel porto più vicino, MSC gli ha persino pagato un volo per tornare a casa. Come se non bastasse, è stato successivamente reintegrato da MSC mentre la causa contro di lui era ancora in corso. La condanna è stata di 22 mesi di prigione in libertà vigilata.
  • Su una nave MSC di cui non si conosce il nome, un altro membro dell’equipaggio ha abusato sessualmente di una ragazza di 12 anni ed è stato giudicato responsabile dal tribunale.

  • Alla fine di questo orribile elenco almeno qualcosa di cui sorridere: MSC Musica « ha navigato ad alta velocità » ad oltre 8 nodi invece dei 6 consentiti (15 e 11 km/h, rispettivamente) nel porto di Kotor, Montenegro e ha dovuto pagare una multa di 1.700 € 😀 O il livello dell’acqua tende ad inclinarsi o il capitano è recidivo, visto che era già il suo quinto eccesso di velocità nella stessa stagione 😮 È quasi un miracolo che il porto sia rimasto intatto😉

Sicuramente MSC potrebbe non essere responsabile di tutti questi casi. Ma così tanti incidenti non possono essere casuali, specialmente rispetto a TUI o AIDA che raramente fanno notizia. Ad ogni modo, la maggior parte degli ospiti non sembra essere soddisfatta di MSC. Perché non ne sono sorpreso? Anche sulla nuovissima MSC Seaside, ci sono state lamentele rispetto all’organizzazione a bordo, al cibo, all’intrattenimento e agli odori sgradevoli nell’atrio 😮


La questione dei dati

Ma torniamo al mio caso. Quindi MSC non voleva divulgare i miei dati. Dopo che si sono raccomandati con Marco Maresca affinchè si consultasse con il suo ufficio legale, non li ho ancora ottenuti. Quello che ho ottenuto è stato un risarcimento di 912,52 € 😮 A seguito di un sollecito e dodici giorni di attesa, il denaro era effettivamente sul mio conto. Un Bike Leader deve pedalare un bel po’ per ottenere questi soldi😉

Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il regolamento generale dell’Unione Europea sulla Protezione dei Dati (GDPR). Ovviamente si applica anche a MSC e il mancato rispetto può portare a multe. Questo è stato uno dei motivi per cui è avvenuto un piccolo miracolo: con solo due giorni di ritardo rispetto alla scadenza legale, la Responsabile della Protezione dei Dati di MSC, Theodora Dragan, ha di fatto consegnato i miei dati. Almeno in parte, poiché mancava qualunque riferimento al loro voltafaccia. Sarei rimasto sorpreso da qualcosa di diverso. Perlomeno ho ottenuto i risultati dei miei test:


Nessuno mi crederebbe…

In termini di voti scolastici, questi erano quattro 8, due 6, un 5 e un 4 per una media di 6,6. Non rispetto alle normali responsabile escursioni in bicicletta, ma a quelle di basso livello. Se David sapesse😉

Chiunque mi conosca sa che non mi arrendo facilmente. Quindi ho inviato un cortese sollecito a Teodora Dragan e ho chiesto ancora una volta i dati mancanti. Risposta: le mie interviste video e le relative registrazioni sono state debitamente cancellate dopo circa sei mesi. Esistono e-mail interne, ma queste sono confidenziali. Hanno fatto accenno a un blog sul quale avevo scritto relativamente a un’altra compagnia di crociera… Perché non dirlo subito?


Lieto fine

Il mio capo sulla MSC Seaside sarebbe stato Bostjan. Aveva lavorato per TUI in precedenza. Fino a quando è stato cacciato dalla nave. Perché? A causa dell’eccessivo consumo di alcol 😮 Sono stato fortunato ad averla scampata😉 Sarebbe stato terribile lavorare per David II😉

Forse Bostjan non voleva essere uno dei protagonisti di questo blog. Potrebbe aver avvertito MSC del „blogger cattivo“. Questa banda di pasticcioni deve temere la pubblicità come un pesce diavolo teme l’acqua dolce😉 Tutto quello che volevo fare era scrivere di supervisori competenti, collaborazioni fianco a fianco, strumentazioni professionali, elevati standard di sicurezza ed efficaci procedure di bordo😉

Ma MSC era l’indirizzo sbagliato per farlo. Ci lavorano alcolizzati, trafficanti di droga, schiavisti, gente spregiudicata e irrispettosa dell’ambiente, vandali, quaccheri, assassini, molestatori di bambini e bugiardi. Sto iniziando a capire cosa intendeva Marco Maresca dicendo che non ero adatto😉